Questo metodo di allenamento è nato in Giappone e conosciuto con il nome di chi per primo sviluppò questa metodica di allenamento, ovvero Yoshiaki Sato (metodo Kaatsu).

BFR consiste nell'occlusione controllata del flusso sanguigno, soprattutto di quello venoso di ritorno, determinando un accumulo di sangue nel muscolo. Con il Blood flow Restriction, il muscolo coinvolto lavorerà in ipossia determinando una forte risposta ipertrofica, con elevata produzione di gh naturale.

BFR permette di ottenere importanti miglioramenti nel reclutamento e controllo muscolare pur lavorando con bassi carichi di lavoro ed a bassa intensità .

Interessante anche la scomparsa di doms ( tipici dolori muscolari ad insorgenza ritardata) nelle giornate successive al training.